Home » Territorio » Cultura e società

La Busa di Tione

La Busa di Tione, una suggestiva conca in cui sorge Tione capoluogo delle Giudicarie, ha inizio a sud con la sella di Bondo che separa il bacino della Sarca dalla valle del fiume Chiese, mentre a nord confina con la val Rendena. Ad est invece confina con le Giudicarie Esteriori da cui è separata dalla forra della Scaletta, stretto canyon sbarrato dalla diga di Ponte Pià. La Busa di Tione è quindi disposta sul crocevia di tre vallate, luogo di incontro fra comunità, in cui trovano spazio i principali servizi e dove hanno sede le maggiori istituzioni locali. Un giusto mix di naturalità e attività umana conferiscono a quest'area un'elevata qualità della vita, trovandosi a due passi dalle bellezze naturali delle montagne circostanti e non lontana dai principali centri urbani.

Una comunità operosa e molto coesa
Operosità, ospitalità e forte senso comunitario sono i valori fondamentali provenienti da una tradizione e da una cultura che si perde nel tempo e che si riscontra ancora oggi nella popolazione di questa zona. A testimoniare ancor oggi questo forte senso comunitario vi sono i capifamiglia dei borghi di Ragoli, Preore e Montagne che da più di 700 anni si riuniscono per amministrare le Regole Spinale e Manez, un'istituzione locale che rappresenta un altro modo di possedere, frutto di una gestione secolare del bene comune da parte delle comunità montane.

Il navili, istallazione artistica a Preore
(foto di RR Sarca - alto corso)
 
QR Code