Home » Territorio

La Riserva della Biosfera UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria

Gran parte del territorio del Parco fluviale della Sarca è recentemente divenuto Riserva della Biosfera UNESCO. Si tratta del territorio appartenente all'Ecomuseo della Judicaria che, insieme alla val di Ledro, ha saputo richiamare l'attenzione di UNESCO per le proprie qualità naturali e culturali. La Riserva della Biosfera "Alpi Ledrensi e Judicaria" costituisce dunque un'eccezionalità a livello internazionale che racchiude valori, ricchezze naturalistiche e tipicità culturali che la stessa UNESCO incentiva a tutelare e valorizzare, affinché non si perda il patrimonio di questa magnifica regione che corre fra le Dolomiti di Brenta e il lago di Garda.

La Sarca fa parte di questa zona e dunque sarà anche compito del Parco Fluviale contribuire a raggiungere gli obiettivi fissati da UNESCO. Tuttavia il Parco fluviale della Sarca non è solo ed ha la possibilità di collaborare con altre realtà che operano per raggiungere gli stessi obiettivi. Fra questi in prima linea vi è l'Ecomuseo della Judicaria, culla della comunità e voce consapevole del patrimonio locale. Ecomuseo a cui si affianca anche il Parco Naturale Adamello Brenta, autorevole istituzione dall'esperienza decennale che tutela il patrimonio naturalistico locale fra cui ricadono anche le Dolomiti di Brenta Patrimonio dell'Umanità. Infine la Rete di Riserve Alpi Ledrensi si prenderà cura della zona meridionale della Riserva della Biosfera che corrisponde alla val di Ledro e tocca comunità diverse rispetto a quelle in cui opera l'Ecomuseo della Judicaria o il Parco Fluviale della Sarca.

Questi attori istituzionali, assieme agli altri numerosi attori locali fra cui gli enti turistici, le amministrazioni comunali, le cooperative ed imprese, le amministrazioni separate degli usi civici e le associazioni di volontariato, dovranno saper remare nella stessa direzione per poter garantire a questo territorio una crescita sostenibile, in grado di conservare e valorizzare le eccezionali qualità riconosciute da UNESCO attraverso il riconoscimento a Riserva della Biosfera. Tutto ciò dovrà passare dal coinvolgimento della comunità locale che da sempre ha in mano i remi del proprio destino, ma che da oggi ha l'opportunità di remare sotto la bandiera di UNESCO, una bandiera che non passa di certo inosservata e che garantisce opportunità di sviluppo e di crescita locale che fin poco tempo fa erano insperate per questo periferico territorio di montagna.

 
QR Code