Home » Territorio » Flora e fauna

Fauna

La grande varietà di ambienti che incontriamo lungo la Sarca si riflette sulla fauna determinandone una notevole biodiversità.

Pesci

Nel basso corso del fiume, la fauna ittica si presenta alterata per cause diverse (modifiche dell'alveo, inquinamento genetico delle popolazioni, caratteristiche delle specie), che hanno determinato la quasi totale estinzione della trota marmorata, specie endemica presente solo in alcuni fiumi che sfociano nell'Alto Adriatico e i loro affluenti. Nelle acque è infatti presente in maniera numericamente prevalente la trota fario, qualche raro ibrido tra trota fario e marmorata, la trota iridea, la trota lacustre (in numero molto ridotto) lo scazzone, il vairone, la sanguinerola, il cavedano (specie con elevata capacità di adattamento a condizioni ambientali degradate), il barbo e l'anguilla. Mantenere e migliorare le condizioni di naturalità del reticolo idrografico a vantaggio della fauna legata all'acqua è tra gli obiettivi del parco.

Anfibi
La presenza di piccole pozze residue di acqua ferma favorisce la presenza della salamandra, del tritone, di anuri quali il rospo comune, la rana di montagna, l'ululone e forse la raganella. Fra i rettili sono presenti la natrice dal collare, il saettone e la lucertola vivipara.
Di grande interesse il tratto della forra del Limarò, dove rupi e boschi inaccessibili costituiscono un importante sito di rifugio e un corridoio ecologico per numerose specie di mammiferi e avifauna.

Uccelli

Nell'avifauna, da segnalare la presenza della ballerina bianca e gialla, ma soprattutto il ritorno, in seguito all'aumento della portata del fiume, di specie quali il merlo acquaiolo, il martin pescatore e vari anatidi.
In anni recenti airone cenerino e cormorano hanno visto un notevole incremento, con insediamenti stabili e numerosi.
Picchio verde
(foto di Rete di Riserve Basso Sarca)
Cigni di Toblino
(foto di Emanuela Cretti)
Ballerina gialla
(foto di Rete di Riserve Basso Sarca)
 
QR Code